Santuario Quercioli


Vai ai contenuti

Salve Regina


La "Salve Regina" č una delle 4 antifone mariane.
Le altre antifone mariane sono:
Regina Coeli, Ave Regina Coelorum e Alma Redemptoris Mater.
Questo inno fu composto nel medio evo in latino pare da Papa Gregorio VII, la lingua allora universalmente adottata per le celebrazioni cattoliche. Tradizionalmente viene cantata in latino, tuttavia ne esistono numerose traduzioni. Nel passato sono numerose le versioni orchestrate di questa antifona, fra le quali meritano di essere citate quelle di Marc-Antoine Charpentier e di Giovanni Battista Pergolesi.



Testo classico

Salve, Regina, madre di misericordia,
vita, dolcezza e speranza nostra, salve.
A te ricorriamo, esuli figli di Eva;
a te sospiriamo, gementi e piangenti
in questa valle di lacrime. 5
Orsų dunque, avvocata nostra,
rivolgi a noi gli occhi
tuoi misericordiosi.
E mostraci, dopo questo esilio, Gesų,
il frutto benedetto del tuo Seno. 10
O clemente, o pia,
o dolce Vergine Maria!


Testo Latino [modifica]

Salve, Regina, Mater misericordiae,
vita, dulcedo, et spes nostra, salve.
Ad te clamamus, exsules filii Evae,
ad te suspiramus, gementes et flentes
in hac lacrimarum valle.
Eia ergo, advocata nostra, illos tuos
misericordes oculos ad nos converte.
Et Iesum, benedictum fructum ventris tui,
nobis, post hoc exilium, ostende.
O clemens, O pia, O dulcis Virgo Maria.
In taluni casi viene aggiunto:
Ora pro nobis sancta Dei Genetrix.
Ut digni efficiamur promissionibus Christi.

Home page | Storia del Santuario | Vita parrochiale | Orario S. Messe | Lettere alle famiglie | Preghiamo ... | Foto e video | Gestionali | News | Contatto | Svago | Link utili | Mappa del sito


Torna ai contenuti | Torna al menu